REGISTER - REGISTRATI
Nuovi Inserimenti Messaggi privati

Forum ~ Interviste ~ Intervista ad AV

Aggiungi questa foto ai preferiti
sandrino

Utente Assiduo
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 2:05 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando




  • Ciao AV, sappiamo che ti chiami Alessandro ma raccontaci qualcosa di te:
    chi sei, da dove vieni e cosa fai nella vita?

    A sta per Alessandro, V per Volpi; il mio cognome. Ma non è un tentativo di serbare chissà quale mistero. E’ apatia. Credo.
    Trentatre anni, nato e cresciuto a Roma, periferia EST, nel quartiere di Casal Bruciato. Da qualche tempo vivo con lei, Ilaria, a due passi dall’università La Sapienza, dove mi sono laureato in Lettere con una tesi sul nudo in fotografia, dedicando gran parte del lavoro ad Horst P. Horst, tecnicamente, il miglior fotografo di sempre.
    Sono un impiegato, ed uno di quelli moderni: molto lavoro, niente gratifiche.
    Ed ogni giorno la mia Canon si fa scudo e spada.

  • Lavori molto bene con le luci, hai uno studio? Dove e come realizzi i tuoi set?

    Niente studio. Sono uno zingaro: giro per la città in cerca di spazi in affitto a basso costo. Spazi, non sale di posa. Non frequento gli studi allestiti: impersonali, sterili il più delle volte, e troppo sorvegliati: impossibile accendere una sigaretta. Si può scattare in queste condizioni?
    Con me due monotorce, softbox, pannelli di varia natura, ombrelli e beauty dish. Tutto in un fagotto.

    I set, come si vede, sono piuttosto semplici: non vi sono elementi terzi, né intromissioni di fattori che non riguardino gli occhi di chi posa. Momentaneamente, mi piace così.
    Arrivo, monto l’attrezzatura, e aspetto che la ragazza sia pronta. Fumando, chiaramente.

  • Il materiale, quanto pensi sia importante lavorare con prodotti professionali e quanto conti invece l'ingegno, sapersi arrangiare e sfruttare ciò di cui si dispone?

    Parliamo di fotografia in studio? Beh, qualcuno potrebbe dire che per svolgere fotografie di alto livello ci sia bisogno di materiale di alto livello. In parte sono d’accordo. Dico in parte perché molti, troppi fotografi ricercano la qualità nei materiali sbagliati. Mi spiego: meglio, molto meglio utilizzare un buon softbox montato su un flash cinese, che non acquistare l’ultimo kit bowens per farlo lavorare assieme ad un diffusore scadente.

    Con un poco di pazienza, e d’ingegno appunto, è possibile poi ottenere risultati straordinari . Un consiglio pratico?

    A due lire acquisti un telo che chiamano FROST. Appiccicalo alla bene e meglio sul vetro di una finestra. Di qua, qualcosa capace di riflettere. Molti consigliano il polistirolo, ma i pannelli dedicati costano talmente poco…
    In mezzo metti il soggetto, poi vienimi a raccontare del risultato.

    Potrai replicare chiedendomi il motivo dell’acquisto del fagotto di cui sopra, allora…
    Al di là di un certo miglioramento, lieve ma innegabile, utilizzando materiale dedicato guadagni tempo, comfort, possibilità creative e la sicurezza che non crolli tutto da un momento all’altro. E poi, scattando con estranei, dovrai pure evitarla qualche figuraccia…

  • Hai degli sfondi particolari, scuri ed un po' spugnati, li hai realizzati da te o si possono acquistare? Quanto spazio serve all'incirca per divertirsi un po'?

    Lo sfondo di cui parli altro non è che la parete di una delle sale in cui scatto più spesso, un minuscolo teatro. Lo spazio è poco, ingombrato per altro da qualche elemento di scena, ma l’ambiente è sereno e familiare.
    La parete? Una prima passata di vernice marrone sopra la quale, grossolanamente, sono state applicate striature di vernice nocciola con un tampone. Un piccolo trucco che dona profondità. Per quanto riguarda lo spazio, mi spiace esser banale, ma più ne hai meglio è. Detto questo, molti dei miei scatti sono stati realizzati in casa, tra scrivanie e stendipanni.

  • Facendo un giro per la tua galleria si può notare che sei prevalentemente un ritrattista ma non uno qualsiasi!! Il make-up ti contraddistingue dai più.
    In base a cosa scegli il trucco? Sei tu a realizzarlo?

    Vivo la fotografia come opera corale, non saprei fare altrimenti. Scelgo le persone con cui lavorare, e lascio loro campo libero.
    Certo, quello che dovrà essere il risultato finale viene prima discusso, ma una volta raggiunto l’accordo di massima, su metodi e sistemi non metto bocca. Cerco di ottimizzare il lavoro di tutti coloro che siedono al di qua della macchina, senza imposizioni. In linea di massima, deciso il soggetto, ascolto l’idea che si è fatta la truccatrice. Do magari una limata qui e lì, e siamo pronti.

  • Come nascono le idee di make-up,? Ti ispiri a qualche fotografo, regista, libro…

    Veramente no, non che io sappia almeno. Non è detto poi che inconsciamente non abbia ereditato qualcosa da chissà chi…
    L’idea nasce da me, e spesso da Ilaria. A quel punto però non andiamo oltre. Ascoltiamo l’opinione di qualcuno capace di realizzare quei trucchi o quelle acconciature. È la contaminazione di saperi diversi a dar vita alle mie immagini. Da solo, non potrei niente.


  • Quanto lavoro c'è in termini di post produzione nelle tue foto?
    Segui un tuo flusso di lavoro credo, puoi svelarci qualche segreto?

    Parecchio. Mi piace, e mi fa anche passare tempo.
    Ci sono tre o quattro cose che svolgo sempre, su ogni ritratto femminile: miglioro la pelle, faccio dimagrire, tolgo saturazione ed aumento i rapporti di contrasto del volto, intensificando le ombre ed aprendo un poco le luci. Cerco poi di dare dettaglio agli occhi, capelli e labbra.
    Fatto questo, sono a buon punto. Il resto del lavoro mi serve per sottrarre un po’ di luce laddove non mi serve, concentrandola altrove, in genere sul volto.


  • Hai un'idea in merito a post-produzione e semplice sviluppo del file? Nel tuo genere esiste un limite per così dire.. Etico?

    Se c’è, io non l’ho ancora scoperto. Non sono nemmeno sicuro di volerlo fare. Per ora, il limite è segnato dalla mia personalissima soglia critica. Di fatti sbaglio spesso


  • http://www.delmutolo.com/forum/viewtopic.php?t=62830
    E' il link del tuo best shoot. Raccontaci qualcosa di più. Chi è la modella? Come lavori con le ragazze, cioè che approccio hai, come le scegli e come agisci con loro sul set.

    Eccola Ilaria. Qui eravamo in casa, in camera da letto, e questo fu l’ultimo scatto di una serie nata, e cresciuta, con altre intenzioni. Stavamo per smontare tutto, quando ecco (è proprio il caso di dirlo) l’illuminazione: Ilaria, ancora seduta, smise la camicia che avevamo utilizzato fino a quel momento. I flash erano già spenti, e la stanza buia; ma un filo di luce era riuscito a penetrare tra le pieghe della tenda alle sue spalle, colpendone la nuca. “Ferma tutto”!, le dissi. Farfugliò qualcosa che non assomigliava ad un complimento. Presi un torcia e la posizionai dietro di lei, come a replicare quel raggio. Le chiesi di far cadere indietro il capo. Il resto è merito suo.
    Le ragazze non le scelgo. Magari potessi. Prendo ciò che trovo. Con qualcuna sono stato fortunato, con altre meno. Approcci e modi di lavoro cambiano di volta in volta. L’obiettivo rimane quello di mettere la ragazza nelle condizioni migliori perché sia in grado di restituire qualcosa senza parlare.
    In alcuni casi sono costretto a sparire, nascondermi, tenermi a debita distanza e dimostrare così di non essere un pericolo. In altri, a far sentire la mia presenza, intimare, obbligare. Non è raro il levarsi di qualche vaffaxxxxx bidirezionale, ad esempio.



  • Hai anche qualche still life e qualche paesaggio ma alcuni sono HDR, cosa pensi di questa tecnica e come secondo te può essere sfruttata?

    Non ci siamo inventati niente. Il primo HDR è di Gustave Le Gray, fotografo francese nato nel 1820...solo che ignorava si chiamasse high dynamic range. Fotografava paesaggi, e spesso s’imbatteva nel problema dell’esposizione cielo/terra. Un bel giorno, decise di fare due scatti tenendo la macchina immobile: uno esposto per la parte inferiore del fotogramma, il mare, l’altro per la parte superiore. In fase di sviluppo, forbici alla mano, dai due negativi ne ricavò uno.
    Scatti di enorme impatto ancora oggi.
    Per rispondere alla tua domanda, dico questo: se l’occhio meccanico, l’obiettivo, è in grado di fare una cosa, chi sono io per impedirglielo?



  • Qual'è la tua focale preferita e quella che consigli ad un ritrattista con sensore a formato ridotto e quale ad uno che utilizza il Full-Frame?

    Anzitutto, non farei differenza tra i due sensori. I libri ci dicono che il corpo umano necessita, per esser ripreso correttamente in ogni sua proporzione, di focali che vadano da 50 a 135mm. Figura intera con la prima, primo piano con la seconda. Sono d’accordo con loro.
    Personalmente prediligo le focali corte, perché mi obbligano a star vicino alla modella, e fino alla mezza figura scelgo il 50 mm. Quindi se mi chiedessi di portare con me una sola lente…


  • Che idea hai di un forum di fotografia? Cosa ti da un forum e cosa pensi di poter dare te ad un forum di questo tipo?

    In questo ultimo anno, come fotografo, credo esser migliorato. Certo, le ragioni del presunto miglioramento non devono essere rintracciate solo qui, sul forum, ma sono convinto che questo abbia giocato un ruolo importante: sottrarre le proprie fotografie agli occhi dei cari e darle in pasto a degli sconosciuti è un passo importante, dico necessario.
    Ho ascoltato consigli, cercato di rubare qualcosa ai più bravi. Non è detto che qualcuno non abbia fatto lo stesso con me, osservando uno dei miei scatti.

  • Siamo da poco nel nuovo anno, salutaci con un consiglio ed un augurio!

    Che il 2014 possa portare a tutti gli utenti del forum lo scatto migliore

    _______________________________
    Grafica di copertina a cura di Peppus84

_________________
La sabbia è oro, per chi non sa'....
www.alessandroinches.com
also on https://www.facebook.com/Sandrinophoto?fref=ts
Monica V.

Utente Assiduo
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 2:15 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
E' stato un piacere leggere la tua intervista e mi è piaciuto soprattutto leggere il modo in cui lavori.

Complimenti Alessandro.

_________________
Monica

http://www.flickr.com/photos/m_o_n_i_c_a_75/
winston

Collaboratore
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 2:34 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Non mi stancherò mai di dire che è un piacere leggere questa sezione. Bravo a chi ha realizzato l'intervista e ovviamente all'intervistato Wink

_________________


Non bisognerebbe mai dimenticare che tra il dire e il fare c'è di mezzo "e il"

.
Delia Bertola

Collaboratore
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 3:37 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Sei uno dei miei preferiti ...adoro i tuoi scatti ed e' stato un piacere conoscerti piu' a fondo ...Complimenti

_________________
Heathcliff

Utente Assiduo
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 6:33 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Istruttiva ed interessante.
Un plauso ad Alessandro e Sandrino.
Un saluto
Inka

Moderatore di sezione
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 8:31 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Sempre interessanti queste interviste Very Happy
Adesso sappiamo qualcosa di più anche su Alessandro. Bravi tutti e due Wink

_________________
Inka Smile



"Perchè la vita è un brivido che vola via.."
el gordo

Utente Assiduo
Inviato:
Mar Gen 14, 2014 8:50 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
ciao
sembrera' banale ripetere quanto gia' scritto da altri.

anche se preferisco un altro genere ,
è sempre interessante sapere come si possono ottenere certi risulatti
e conoscere un diverso approccio allo scatto .
intervista che si legge volentieri
e mette in risalto le qualità dell'intervistato
si legge piacevolmente
e quindi un complimento anche all'intervistatore .

_________________
21 -11-1968

guardare ,guardano tutti ; osservare richiede impegno e volonta' d farlo .

__________________
Castiglioni Marco



Samuele81

Utente Assiduo
Inviato:
Mer Gen 15, 2014 7:40 am

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
grande ale...
ottimi spunti di riflessione...
i miei complimenti per tutto...
ci si sente Wink

_________________
"Impara ad apprezzare ciò che hai,
prima che il tempo ti faccia apprezzare ciò che avevi"
Ad Maiora
http://www.flickr.com/photos/samuele81/

Marco Bracci

Collaboratore
Inviato:
Mer Gen 15, 2014 2:08 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Anche questa una bella e risucita intervista...
Complimenti ad Alessandro, sandrino e Peppus per il lavoro svolto

_________________
I sogni sono l'ossigeno della vita.
Basta ricominciare a sognare e di colpo tutto cambia...


http://www.flickr.com/photos/marcobracci/sets/

Mariantonietta Leorato

Utente Assiduo
Inviato:
Mer Gen 15, 2014 2:10 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
e bravi Alessandro e Sandrino,ottime risposte per ottime domande.piacere di conoscerti meglio Alessandro...e complimenti Wink Very Happy

_________________
per gli amici( tutti )rimango sempre anto!!!!!ciao



:-)Il posto dove essere felici è qui,il momento è adesso
sandrino

Utente Assiduo
Inviato:
Gio Gen 16, 2014 8:28 am

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Grazie mille a tutti, ad Alessandro per la sua disponibilità, precisione e per i consigli!
Un grazie speciale a Peppus, ideatore e realizzatore di tutte le bellissime copertine!

_________________
La sabbia è oro, per chi non sa'....
www.alessandroinches.com
also on https://www.facebook.com/Sandrinophoto?fref=ts
sandrino

Utente Assiduo
Inviato:
Sab Gen 18, 2014 9:27 am

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Arrow

_________________
La sabbia è oro, per chi non sa'....
www.alessandroinches.com
also on https://www.facebook.com/Sandrinophoto?fref=ts
AV

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Gen 20, 2014 4:16 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
cari...grazie mille a tutti!
ed un ringraziamento speciale dedicato a quei due là...

ale
photoflavio

Moderatore
Inviato:
Lun Gen 20, 2014 11:21 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Ciao Alessandro.

Prima di tutto grazie per averci concesso questa bella intervista che, spero, possa essere non solo utile, ma anche in grado di stimolare la curiosità di chi si sta avvicinando alla fotografia o vuole provare a trasformarla in qualcosa di serio.

Personalmente ho trovato interessantissima la parte in cui si parla dell'attrezzatura e, piccola curiosità, mi ha colpito la tua laurea in lettere... non perchè ci sia qualcosa di strano, ma perchè il binomio fotografia/laurea in lettere l'ho incrociato diverse volte (tempo fa anche con un bravissimo fotografo che frequentava il forum) ed inizio a pensare che non sia semplice coincidenza ma che tra queste due cose debba esserci grande affinità.

Poi... quando ho letto quella della sigaretta mi sono piegato in due dal ridere ed il collega d'ufficio (fumatore accanito) pensava fossi impazzito.

Grazie ancora ed a presto Very Happy
Flavio

_________________
AV

Utente Assiduo
Inviato:
Gio Gen 23, 2014 8:34 am

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
...è stato un gran piacere.
Binomio laurea/fotografia, eh?
certo...
chi fa ingegneria sa costruire le macchine,
chi fa lettere le sa usare. Ovvio Cool
brambilla

Utente Assiduo
Inviato:
Ven Gen 24, 2014 8:44 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Questa è una sezione del forum che apprezzo molto, così come le altre dedicate alla cultura fotografica. In rete ci si perde troppo e troppo spesso in discussioni inutili su chi sia meglio tra Canon e Nikon e ci si dimentica spesso dei grandi della fotografia e di chi, oggi, si sforza per produrre qualcosa di bello ed originale.

Bravo Alessandro, intervista molto interessante. Ho guardato i tuoi lavori, sei molto bravo sia con la macchina Fotografica, sia con Photoshop. Patrick
AV

Utente Assiduo
Inviato:
Mar Gen 28, 2014 8:40 am

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Ciao Patrick, e grazie del passaggio...
non ci conosciamo, ma lo faremo qui. sul forum.

ale

Mostra prima i messaggi di:  

Pagina 1 di 1
Home delmutolo.com Profilo Preferiti Chi è on line Nuovi Inserimenti Log in Messaggi privati

Record utenti in linea 442 in data Ven Mag 13, 2011 6:29 pm Gruppi
forum fotografia photoshop