REGISTER - REGISTRATI
Nuovi Inserimenti Messaggi privati

Forum ~ La ripresa ~ ripresa uccelli in volo

Aggiungi questa foto ai preferiti
cirillo30

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 12:37 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Ragazzi volevo fare un riassunto per cercare ulteriori informazioni e per aiutare chi come me cerca certe informazioni.
In pratica come dice il titolo vorrei imparare a fare questo tipo di scatti, ovvero ad animali, nel mio caso uccelli, in volo/movimento.
Queste sono alcune cose che mi sono appuntato leggendo a destra e a manca.
I suggerimenti che date li inserirò direttamente qui in questo elenco sottostante Smile

1. Curare il punto in cui si fa la foto, l'ideale sarebbe fare foto da un punto in cui l'animale è al nostro stesso livello, per chi non può andare in punti alti per arrivare ad altezza volo, la cosa migliore è aspettare che l'uccello passi raso al suolo, lago (dipende dove siamo a fare foto)
2. Usare la messa a fuoco continua e selezionare il punto di messa a fuoco dinamico.
3. Per avere più dettagli dell'animale è consigliabile non scattare in controluce.
4. Scattare in modalità "raffica" per cercare di avere più possibilità di una foto nitida senza riempire il buffer.
5. Usare aperture basse su animali grandi e aperture medie su animali piccoli.
6. Usare lo stabilizzatore aiuta ma indicativamente con tempi vicini o superiori al 1/1000 diventa inutile.

Io in giro ho trovato questi consigli. Ditemi la vostra Smile


L'ultima modifica di cirillo30 il Lun Feb 03, 2014 2:19 pm, modificato 4 volte

_________________
Mi chiamo Michael Smile

.
photoflavio

Moderatore
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 1:23 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
Non ho grandissima esperienza ma, "a naso", un paio di questi punto mi sembrano concettualmente sbagliati (o comunque più inutili che utili).

2. Selezionando il solo punto di messa a fuoco centrale dovrai essere certo di avere sempre il soggetto perfettamente al centro dell'inquadratura. Se il sogggetto sarà decentrato non potrai scattare (o scatterai foto sfuocate). Utilizzando il multizona invece la fotocamera metterà a fuoco sul soggetto anche se in posizione decentrata, aumentando così la possibilità di scattare foto.

4. Ho letto un test in cui si afferma di aver eseguito una raffica continua di 100 scatti prima che la fotocamera si bloccasse a causa del riempimento del buffer. Il test è stato effettuato con una scheda con velocità di trasferimento di 95MB/s (quindi una velocità molto alta di trasferimento dal buffer alla scheda). Anche ipotizzando l'utilizzo di una scheda più lenta, diciamo tra i 20 ed i 35 Mb/s, non credo che si possa riempire il buffer prima di aver effettuato una ventina di scatti... più che sufficienti per qualunque situazione.

Non capisco però il legame tra il riempimento del buffer e la maggior possibilità di avere una foto nitida.

_________________
cirillo30

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 1:52 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
io mi sono limitato ad appuntare e a riscrivere quello che ho trovato in giro quindi non ti so dare una spiegazione. Quella del buffer mi sono detto che magari si perdeva in qualità e non sapendo ho sorvolato, quella del multi zona la penso come te, ma un pò da tutte le parti ho trovato scritto così. Per questo ho voluto scrivere qui Smile

_________________
Mi chiamo Michael Smile

.
k01

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 2:01 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
allora, il punto 1 è vero, sempre meglio stare alla stessa altezza del soggetto, ma non è sempre possibile, e comunque anche foto "da sotto" vengono bene (vedi l'ultima foto postata qui da Enrico della poiana). l'importante è evitare di fotografare soggetti dall'alto con focali grandangolari, focali più lunghe aiutano a schiacciare la prospettiva e attenuare un po' la differenza di altezza.

per la messa a fuoco con uccelli in volo è meglio sfruttare quella a più punti, soprattutto se il soggetto è piccolo e non è facile tenerlo perfettamente nell'inquadratura. comunque di solito si cerca di lasciare il soggetto al centro, e in PP si croppa leggermente per aggiustare la composizione. è normale croppare con uccelli in volo per aggiustare un minimo la composizione, se non c'è da aggiustare niente semplicemente si tratta di fortuna (o di gusto). ovviamente più lo sfondo è "confuso" più la messa a fuoco sarà difficile, se il soggetto si staglia contro uno sfondo lontano o contro il cielo, nulla di più semplice, ma se vola vicino a un canneto è facile che vengano messe a fuoco le canne

di sicuro la direzione della luce è importante come in qualsiasi altro genere fotografico. se vuoi dettaglio e colori è meglio avere il sole alle spalle, ma con il controluce si ottengono effetti diversi ma comunque interessanti (ad esempio le gocce d'acqua su sfondo scuro vengono esaltate in controluce)

il punto 5 dipende dal soggetto, più il soggetto è grande, meno è necessario avvicinarsi ed usare focali spinte. ad esempio un airone potresti averlo a fuoco anche a f/4, poi comunque è anche questione di gusti, l'importante è che sia a fuoco la testa, poi c'è a chi un po' di mosso sulle ali piace (quindi se anche c'è del mosso poco importa che sia perfettamente a fuoco Wink ). anche i tempi di scatto per congelare il soggetto variano dalla dimensione del soggetto, per aironi, rapaci, uccelli di grosse dimensioni può bastare anche 1/800, per passeriformi si arriva anche a 1/3200 o più veloce. fotografare un passeriforme in volo riempendo il fotogramma è secondo me un tipo di fotografia tra i più difficili da realizzare.

lo stabilizzatore di sicuro aiuta nell'inquadrare a mano libera con focali lunghe, però è vero, in linea teorica spegnendolo si dovrebbe avere un maf più veloce (non mi sono mai messo a verificare, ma penso che molto sia soggettivo e la differenza è minima), e c'è anche da considerare che con 1/1000 o tempi più veloci lo stabilizzatore non serve più

per quanto riguarda la storia del buffer, 100 scatti probabilmente li fanno solo d4 e 1dx, per la mia d7100 il limite per i raw 14 bit non compressi è di 6 scatti, con la modalità crop 1.3x diventano 7 scatti prima di riempire il buffer, e se si pensa che la raffica è 6 fps la cosa è un po' ridicola (secondo me questo è il difetto più grande della d7100). ho una sd da 95 mb/s e di sicuro aiuta, ma dopo un paio di secondi la raffica rallenta a 2/3 fps comunque. è vero che la maggior parte delle azioni veloci durano meno di un paio di secondi, ma alcune volte con azioni più lunghe mi è capitato di raggiungere l'odioso rallentamento della raffica e pensare "ecco nikon, ti costava molto metterci uno sputo di memoria in più per il buffer?"
cirillo30

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 2:14 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
ok ho modificato i punti in alto. Se c'è da aggiungere o modificare qualcosa suggerite pure Smile

_________________
Mi chiamo Michael Smile

.
k01

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 2:17 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
si il mio 1/1000 non era certezza matematica comunque, era più che altro indicativo Wink
cirillo30

Utente Assiduo
Inviato:
Lun Feb 03, 2014 2:28 pm

Profilo Send private message - Invia messaggio privato
Rispondi citando
sisi l'ho messo come indicativo Smile

_________________
Mi chiamo Michael Smile

.

Mostra prima i messaggi di:  

Pagina 1 di 1
Home delmutolo.com Profilo Preferiti Chi è on line Nuovi Inserimenti Log in Messaggi privati

Record utenti in linea 442 in data Ven Mag 13, 2011 6:29 pm Gruppi
forum fotografia photoshop